Tutto il marketing del Festival di Sanremo 2024

Sta per prendere il via la 74esima edizione del Festival di Sanremo, trasmessa da Rai da martedì 6 a sabato 10 febbraio.

Gli occhi, oltre che sui cantanti in gara e sugli ospiti, sono puntati (anche) sulle iniziative pubblicitarie, visto il grande successo dello scorso anno.

Nel 2023, infatti, sono stati oltre 12 milioni i telespettatori che si sono sintonizzati, il 66% di share per la serata finale e circa 300 mila gli utenti che hanno commentato in diretta sui principali social network le vicende dell’Ariston.

In totale, una raccolta pubblicitaria che ha superato i 50 milioni di euro: un +20% rispetto all’edizione 2022 e che quest’anno si stima possa essere superata. Si parla, addirittura, di una cifra che potrebbe raggiungere i 56 milioni, per un incremento del +8%.

Il Festival di Sanremo si conferma così un’occasione importante in termini di visibilità per i brand e gli sponsor.

La proposta commerciale di Rai Pubblicità: punto di contatto tra brand e utenti

Il pubblico è in grande attesa per la nuova edizione e Rai Pubblicità ha scelto di presentare una proposta commerciale integrata per offrire alle aziende opportunità di connessione con la propria audience, sia all’interno che all’esterno dell’Ariston.

L’approccio prevede la creazione di iniziative di partnership personalizzate in luoghi emblematici della città.

Torna anche il progetto Tra palco e città, un’iniziativa di brand integration che trasforma il Festival di Sanremo in un evento diffuso in tutti i luoghi simbolici della città.

Durante l’evento, la città diventa quindi una piattaforma di comunicazione, con la capacità di connettere brand e utenti attraverso esperienze uniche.

Sanremo 2024
Fonte: Brand News

Non solo attività locali, ma un’offerta quella proposta da Rai Pubblicità basata su un modello crossmediale, che offre ai suoi partner attività di comunicazione su piattaforme televisive, radiofoniche, digitali e social, perfettamente integrate.

Tra i partner istituzionali figurano Costa Crociere, Eni, Suzuki e Poltronesofà. Generali, Sephora e VeraLab confermano la loro presenza, rispettivamente come partner di makeup e skincare. Inoltre, si aggiungono le novità rappresentate da Coca-Cola e Mutti, oltre che Ciobar e The Mall Sanremo.

Gli spot di lancio per Sanremo 2024

La campagna pubblicitaria di lancio della nuova edizione del Festival vede Amadeus come protagonista.

Un personaggio in grado di coinvolgere tutte le generazioni, visti anche i consensi ricevuti lo scorso anno sulle piattaforme social:

  • 12 milioni di video visti in live streaming;
  • 100 milioni di fruizioni in vod;
  • 57 milioni di interazioni.

Il concept dello spot di lancio, trasmesso durante il periodo delle festività natalizie, vede Amadeus seduto a tavola parlare con un interlocutore che non viene subito mostrato.

Il conduttore racconta di aver ripensato al loro «primo incontro» e confessa la sua emozione «al solo guardare» chi siede con lui al tavolo.

Continuando a guardarlo scopriamo che l’altro commensale non è altro che un apparecchio televisivo d’epoca che riproduce immagini di repertorio delle prime e famose edizioni del Festival della Canzone Italiana.

Nostalgia marketing e gamification

Il tema portante di una storia d’amore che esige attenzione e impegno e che si trasforma in fonte d’ispirazione per la campagna pubblicitaria di Sanremo 2024 e del suo slogan.

Quello scelto è infatti Sanremo si ama, un gioco di parole che celebra non solo la storia dell’evento, ma è anche un richiamo al suo conduttore Amadeus, detto Ama.

Gli spot successivi proseguono in questa linea tematica di celebrazione, proponendo altre iconiche scene storiche del Festival, in occasione anche dell’anniversario dei 70 anni delle prime trasmissioni RAI.

Un uso strategico del cosiddetto marketing della nostalgia, che ha lo scopo di suscitare emozioni e creare un solido legame tra utente e marchio.

Il festival di Sanremo infatti “unisce” da un punto di vista soprattutto digitale, appassionati di musica e non, che seguono attivamente l’evento in diretta e lo commentano nelle varie piattaforme.

A proposito di community, a giocare in favore della trasmissione, ancora, il Fantasanremo, che presenta come main sponsor dell’edizione 2024 la carta igienica Rotoloni Regina, marchio che si unisce, tra gli altri, anche a Melinda e Lavazza, ognuno con la propria Lega.

Fantasanremo 2024

Il Fantansaremo si aggiungerà, tra l’altro, alle iniziative di Tra palco e città, con una sala lounge dedicata.

Come i social stanno cambiando il marketing di Sanremo

Ogni strategia di marketing non può non includere un uso strategico dei social media, ormai strumento fondamentale per coinvolgere i fan e raggiungere un pubblico sempre più ampio.

Le ultime edizioni del Festival, infatti, hanno sfruttato tutte le potenzialità di questi canali di comunicazione, così come brand e artisti in gara.

In conclusione, il marketing svolge un ruolo cruciale nella promozione e nell’evoluzione del Festival di Sanremo e nonostante l’evento conservi la sua posizione di riferimento nella cultura e nell’industria musicale italiana, è affascinante osservare come la comunicazione digitale continui a plasmare la percezione del pubblico e le modalità di promozione.

Categorie: |
Condividi:

smarTletter

La newsletter che ti racconta il marketing in modo smarT.

Articoli correlati

Hai trovato le risposte che cercavi?

Se la risposta è sì, non ti resta altro da fare che conoscerci per capire se facciamo al caso tuo!