Fendi Baguette, la storia della borsa iconica della maison

Impossibile non nominare l’iconica borsa Baguette mentre si parla della casa di moda italiana Fendi. Infatti, negli anni è diventato sempre più popolare, anche attraverso alcune rivisitazioni e nuovi lanci. Una borsa che di certo ha fatto e sta ancora facendo parte della storia del Made in Italy e che non passerà di moda facilmente.

La storia

Era il 1997 quando la direttrice artistica Silvia Venturini Fendi decise di andare controcorrente rispetto alle tendenze di quegli anni. Insieme a coloro che oggi sono diventati i grandi nomi della moda italiana e non solo, come Karl Lagerfeld, Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli (oggi alla guida creativa di Dior e Valentino), lanciò nel mercato una borsa che diventò in poco tempo una delle It-bag Made in Italy più amate e desiderate al mondo. 

Fonte: donnafanpage.it
Fonte: donnafanpage.it

Negli anni ‘90 la moda era diventata minimalista e la tendenza principale era dettata dal tessuto nylon di Prada. Fendi decise di lanciare una nuova borsa: la Baguette, che prende il nome dal pane francese solito a portarsi sotto il braccio. Piccola, maneggevole e capiente al punto giusto, sfilò per la prima volta in passerella durante la presentazione della collezione Autunno/Inverno 1997-1998 e in pochi mesi diventò uno degli accessori più popolari della moda internazionale. 

Fu proprio Silvia Venturini Fendi, tra gli anni ‘90 e 2000, a dichiarare il successo poiché la produzione risultava sempre inferiore alla domanda, diventando spesso sold out. Di baguette ne esistono di ogni tipo, infatti la borsa era proprio pensata per essere sempre decorata in modo diverso. Una borsa dalle piccole dimensioni e dalla forma semplice, venne prodotta in numerosissimi tessuti e pellami diversi, con decori importanti, perline o addirittura barocchi e cristalli.

La Baguette di Sex&TheCity

Nello stesso anno in cui venne prodotta per la prima volta la Baguette, in tv si vedeva una delle serie più cult di sempre: Sex&TheCity, che presentava la moda sempre più frivola e colorata. La serie si rivelò un’ottima pubblicità per la maison di moda e soprattutto per la Baguette, decretandone in gran parte il successo. Infatti, una delle protagoniste, Carrie (interpretata dall’attrice Sarah Jessica Parker) ha indossato per più scene la borsa in questione. Ma la fama non arriva solo dal piccolo schermo, anche le grandi star di Hollywood la indossavano, portando avanti il trend.

Testo: harpersbazaar.com
Fonte: harpersbazaar.com

Oggi, esistono addirittura esemplari personalizzabili direttamente dalle clienti. Le celebri edizioni limitate sono diventate pezzi da collezione, come quelle nate dalla collaborazione con artisti internazionali. Inoltre, molte celebrities hanno realizzato una versione personale della Fendi Baguette che venne poi messa all’asta per l’associazione benefica Amfar.

Tra progetti, collezioni e re-branding

In molti probabilmente vi starete chiedendo cos’ha di speciale questa borsa Baguette lunga e rettangolare. La risposta è semplice: si tratta di una borsa versatile che però, per natura, non accetta versioni semplici ed essenziali, ma cerca di essere sempre sopra le righe. Infatti, come abbiamo già detto prima, le decorazioni non mancano mai, soprattutto perline, paillettes e frange. 

Negli anni, Fendi ha giocato non solo con i materiali, ma anche con le misure. Infatti, vennero presentate le Baguette Micro e Nano in alternativa alla classica misura 27X15 cm. Oltre a ciò, con il tempo si portarono modifiche anche al manico aggiungendo catene di varie lunghezze. Infatti, oggi giorno in boutique o sul sito web, troviamo, oltre al modello 1997 classico, altri tipi di Baguette. Nel 2020 arrivò anche la Pico Baguette, un modello non più da portare al braccio, ma al collo attraverso una lunga catena, proprio come se fosse un bijou.

Fonte: The Glass Magazine
Fonte: The Glass Magazine

Silvia Venturini Fendi non ha portato solo alternative nella misura, ma negli anni ha lanciato diverse collezioni uniche di questo modello. Per festeggiare i suoi primi 10 anni, Fendi lancia il modello “Print Your Own” di tela bianca, venduto in edizione limitata, con un set di pennarelli Pantone con i quali personalizzare la propria bagNel 2010 invece, venne creata la Baguette “Mezzo Punto”, corredata da un set di ago e filo per poterla cucire, su modelli dati o a piacere, nominata come la propria “custodia dei sogni”.

Fonte: Luxuo
Fonte: Luxuo

In occasione dell’apertura della nuova boutique a New York, all’angolo tra Madison Avenue e la 57th Street, nel 2005, Fendi ha fatto realizzare a 5 donne simbolo della città, come Sarah Jessica Parker, Rihanna, Leandra Medine, Jourdan Dunn e Rachel Feinstein, altrettante edizioni limitate per il progetto di beneficenza 3BaguetteL’esempio riportato qui sotto fu il modello creato dalla Parker, sui toni dell’oro e del viola, accostando texture e preziosi materiali come il velluto, il raso e il galuchat.

Fonte: The Old Now
Fonte: The Old Now

Anno importante fu anche il 2019, quando per la prima volta la Baguette Fendi portò alcune versioni da uomo in passerella durante la Fashion Week Autunno/Inverno. 

Vintage, la moda del momento

La “febbre” per la Baguette cresce sempre di più e, nonostante le nuove rivisitazioni, in molti sono a preferire i pezzi vintage delle collezioni passate. Il second hand diventa trend della generazione Z (coloro nati tra il 1995 e il 2010) che ricerca tra i pezzi usati delle icone degli anni ‘70, ‘80, ‘90 e 2000. I numeri vintage di Baguette sono molti e gli appassionati sanno che online, sulle piattaforme di second hand come Vestiare, si possono trovare collezione della borsa Fendi oramai introvabili nelle boutique.

Fonte: thecoloursofmycloset.com
Fonte: thecoloursofmycloset.com

La Baguette rimane quindi non solo un pezzo di storia della moda italiana e della sua casa produttrice, ma anche un pezzo da collezione per la tipologia dei materiali e l’uso da parte delle celebrities. Oggi, tutti i modelli creati nel tempo fino al 2012 sono stati pubblicati in un unico volume Rizzoli intitolato proprio “Fendi Baguette”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli simili

Resta sul pezzo!

Iscriviti alla nostra smarTletter e non perderti gli aggiornamenti, le notizie e le novità più interessanti dal mondo del marketing.

Non ti assilleremo riempiendoti la posta di odiose e lunghissime newsletter. Poche ma buone.

Che aspetti?