Tampax Gaming Fest: l’ingresso di Tampax negli eSports

Il 16 aprile 2021 KettyPlays, il canale Twitch della famosissima gamer Kristen Michaela, e la rete televisiva in streaming VENN hanno ospitato il primo Tampax Gaming Fest. Con questa iniziativa, il noto brand di Procter & Gamble ha voluto fare la sua parte nel tentativo di abbattere la stigmatizzazione del ciclo mestruale femminile, un fatto tanto normale quanto purtroppo ancora motivo di imbarazzo per molti.

Tampax Gaming Fest
Tampax Gaming Fest. Fonte: Twitter.com

“Il ciclo è normale, no alla vergogna”

Tampax ha deciso di prendere parte attiva al dibattito, scegliendo una tanto particolare quanto efficace campagna di sensibilizzazione fondata sul gaming. Infatti, un altro stereotipo che molte donne purtroppo tentano ogni giorno di abbattere è la diffusa convinzione che gli eSport facciano parte di un mondo tutto al maschile, terreno inospitale per le invece determinatissime gamers, che ogni giorno lottano per sconfiggere simili pregiudizi.

Una donna non può vergognarsi di essere tale, anzi, deve potersi sentire libera di parlare della propria intimità liberamente, senza barriere imposte dall’esterno.

Tampax contro le disuguaglianze di genere

Perché combattere un pregiudizio quando se ne possono affrontare due? Tampax ha accettato la duplice sfida, e non ha esitato a mettersi in gioco.

Kat Gunn, Rumay Wang, Erin Ashley Simon e Kristen Michaela le gamers professioniste, hanno accompagnato alcuni giocatori durante un torneo live su Twitch, instaurando tra una fase e l’altra della sfida un dibattito, in cui si sono impegnate a sostenere la donna in quanto tale, che per natura ha il ciclo, di cui non deve in alcun modo vergognarsi.

Tampax Gaming Fest
Kat Gunn, Rumay Wang, Erin Ashley Simon e Kristen Michaela al Tampax Gaming Fest. Fonte: Youtube

Queste giovani donne hanno alzato la bandiera dell’uguaglianza, valore che nonostante l’evoluzione della società fatica ancora a mettere radici.

“We’re excited to support these extraordinary players and help break down period stigmas through an event that will unite them, foster their continued success and inspire future gamers”. – Camille Zahniser, brand director, Tampax America del Nord

Ecco quello che il brand vuole comunicare ai suoi clienti, e perché no, all’intera società: il periodo mestruale è normalità, e allo stesso modo lo sono le gamers. Per intendersi, la sensibilità e il coraggio sono stati i valori che hanno ispirato Tampax nell’organizzazione di questo evento.

Tampax Gaming Fest
Fonte: Trendsmap

Insomma, l’azienda di assorbenti leader nel settore ha fatto centro. Anzitutto ha sancito un primato, creando un evento unico e altamente interattivo, in cui ciascuna partecipante avrebbe potuto far sentire la propria voce.

In secondo luogo, ha mostrato di aver studiato il manuale di brand activism, riconoscendo l’importanza che oggi riveste la partecipazione concreta e dinamica di un marchio in difesa ed a sostegno di cause sociali.

Infine, ma non per importanza, Tampax sfrutta uno dei social media più in voga del momento, destinato, secondo i pronostici, ad acquistare un ruolo da protagonista nel panorama mediatico del prossimo futuro. Twitch, infatti, garantisce estrema dinamicità e spontaneità, oltre a consentire la nascita di relazioni e conoscenze.

0
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Comunicazione

La psicologia dei colori nella pubblicità

La psicologia e le neuroscienze confermano ormai che i colori, se usati sapientemente, possono diventare un importantissimo strumento di marketing e comunicazione soprattutto in ambito

Leggi »