Ikea lancia “Buy Back” per contrastare il consumo eccessivo

Per contrastare il consumo eccessivo, Ikea ha lanciato in vista del Black Friday il programma “Buy Back”, un’iniziativa di riacquisto che darà la possibilità ai clienti di restituire vecchi mobili Ikea in cambio di buoni sconto che variano tra il 30% e il 50% del loro prezzo iniziale.

Ikea buy back

Come ha dichiarato la società, si tratta di una scelta sostenibile e vantaggiosa per tutti e per l’ambiente, poiché darà una seconda vita ai mobili usati che potranno essere così rivenduti.

Nel caso in cui, invece, i prodotti non fossero nelle condizioni di poter essere rivenduti, saranno allora riciclati o donati a progetti della comunità locale.

La modalità di Buy Back in Italia

Ikea ha fatto sapere che è la prima volta in cui la campagna legata all’iniziativa verrà lanciata quasi contemporaneamente in tutti i 27 Paesi, tra cui Gran Bretagna, Australia, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Russia. Ovviamente, il tutto con modalità diverse a seconda del Paese.

Dai una seconda vita ai tuoi mobili IKEA

In Italia, la campagna per dare ai mobili usati una seconda vita verrà lanciata con l’hashtag #GreenFriday e durerà dal 27 novembre al 6 dicembre in tutti i punti vendita presenti sul territorio nazionale.

In quel lasso di tempo, chi consegnerà a Ikea i propri mobili usati riceverà un buono sconto da spendere in negozio il cui valore varierà in base alle condizioni dei mobili. In linea di massima, il buono potrà ammontare fino al 50% del prezzo originale dell’articolo e sarà valido per due anni a partire dalla data di rilascio.

I clienti interessati potranno leggere di più sull’iniziativa consultando direttamente la pagina dedicata sul sito Ikea, dove è anche possibile verificare le condizioni del servizio ed effettuare una pre-valutazione del prodotto prima di recarsi in negozio per la valutazione finale.

I prodotti idonei a essere restituiti e il valore del buono

Non tutti i mobili può potranno essere restituiti.

Nell’elenco, infatti, sono presenti librerie, scaffali, scrivanie, tavoli, tavolini, sedie, sgabelli, panche, armadi entro determinate dimensioni, cassettiere, comodini, carrelli, mobili da esterni, strutture di letti per bambini e, infine, anche culle.

Buy back Ikea

Per quanto riguarda il valore del buono sconto, come abbiamo già detto dipenderà dalle condizioni del mobile e sarà spendibile solamente nei negozi Ikea entro due anni dal rilascio.

In generale, i mobili in ottime condizioni potranno ricevere fino al 50% del prezzo originale, quelli ben tenuti circa il 40% e quelli un po’ più usati il 30%. La valutazione dipenderà dal numero di graffi e dai segni dell’usura.

Verso un’economia sempre più circolare

L’azienda svedese si è posta l’obiettivo dichiarato di ridurre la sua impronta ambientale globale del 70% entro il 2030 e per farlo ha deciso di abbracciare un modello di business circolare.

“La crisi climatica ci impone di ripensare radicalmente le nostre abitudini di consumo. Un’economia circolare si può raggiungere solo attraverso gli investimenti e la collaborazione con i clienti, le altre imprese, le comunità locali e i governi, in modo da azzerare i rifiuti e innescare un ciclo di riparazione, riutilizzo, riadattamento e riciclaggio.” Pia Heidenmark Cook, Chief Sustainability Officer del Gruppo Ikea.

Ikea circolare

Per qualsiasi segnalazione relativa al contenuto dell’articolo, contattaci pure a [email protected] fornendo tutte le informazioni necessarie per risolvere tempestivamente la segnalazione.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp