Ferrari punta sulla brand extension e sbarca nel settore moda

Il brand più iconico del mondo punta sulla moda e si prepara a lanciare la sua prima collezione proprio questa domenica. A firmare i capi del marchio di Maranello è il direttore creativo Rocco Iannone, ex designer Armani. Dietro a questa scelta c’è l’intenzione di raggiungere nuovi clienti “sia per età che per cultura”, spiega Nicola Boari, responsabile della diversificazione del marchio.

La collezione

Questa prima collezione è caratterizzata un’estetica futuristica, capace di coniugare la natura sportiva del brand con il gusto delle nuove generazioni. Diversamente dagli usuali ritmi del settore moda, Ferrari ha deciso di proporre solamente una collezione all’anno, che verrà lanciata nel mese di giugno.

I prezzi dei capi variano dai 120 euro per una maglietta ai 3.000 euro per un cappotto e i volti della campagna pubblicitaria saranno Charles Leclerc e Carlos Sainz Jr., gli attuali piloti della Scuderia Ferrari.

La strategia di brand extension

Brand Finance ha posizionato per diversi anni Ferrari nella pole position della classifica dei brand più forti al mondo. Il marchio rosso per eccellenza è uno dei più apprezzati del settore: già da tempo nei Ferrari Store i più appassionati possono acquistare capi di abbigliamento, gadget e bandiere. Questa volta, però, l’azienda ha deciso di compiere il passo successivo.

ferrari Armani Moda
La Scuderia ha anche sottoscritto un contratto con Armani, sarà lo stilista a vestire i piloti nelle attività fuoripista Fonte: CircusF1

L’entrata del brand nel mondo della moda è la conseguenza di una strategia di estensione del marchio, un modo per beneficiare della notorietà e dell’heritage del nome Ferrari, cambiando categoria merceologica. Secondo le stime, la neonata linea di moda dovrebbe rappresentare il 10% dei profitti di Ferrari entro il prossimo decennio.

Ferrari non è il primo brand di motori che investe in questa direzione: già Volkswagen, Lamborghini, Bentley e Harley Davidson hanno deciso di intraprendere delle iniziative nel settore moda.

Ferrari e ristorazione di lusso

Il mondo delle corse automobilistiche e dell’automotive di lusso conta diverse persone molto affezionate al marchio del cavallino rampante, potenziali clienti che vogliono vivere “Ferrari” al di là del mondo delle quattro ruote.

Il brand è pronto a investire anche nella ristorazione stellata: sotto la guida dello chef modenese Massimo Bottura riaprirà infatti lo storico ristorante “Il Cavallino”. Ricavato da un’ala della fabbrica di Maranello negli anni ’50, il ristorante era stato voluto da Enzo Ferrari in persona.

Cavallino Ferrari Ristorante
Il ristorante di Maranello riaprirà ufficialmente il 15 giugno Fonte: ScattidiGusto

La linea di moda targata Ferrari sarà inizialmente disponibile online e nelle boutique che apriranno a Milano, Roma, Los Angeles e Miami entro la fine dell’anno. La scelta di portare Ferrari fuori dal settore automobilistico è l’ennesima prova di come sempre più brand si stiano muovendo in una nuova ottica che vede il marchio al centro di una strategia di lifestyle.

Ferrari non è solo sinonimo di belle auto, ma diventerà sempre di più uno stile di vita e c’è già chi è pronto a scommettere che sarà un successo.

Per qualsiasi segnalazione relativa al contenuto dell’articolo, contattaci pure a [email protected] fornendo tutte le informazioni necessarie per risolvere tempestivamente la segnalazione.

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp