Cos’è l’Email Marketing? Linee guida e campagne DEM

L’email marketing rappresenta un potente strumento per comunicare in maniera asincrona (ovvero il mittente e il destinatario non devono essere contemporaneamente connessi per poter ricevere il messaggio) e push con il proprio target di riferimento, utile in situazioni dove non è possibile raggiungere telefonicamente il destinatario e senza dubbio per poter avere una traccia scritta del nostro lavoro.

Punto a favore delle email, è il fatto che possono raggiungere contemporaneamente un numero maggiore di persone e che si possono trasmettere documenti e materiali necessari ai destinatari, facendo risparmiare spesso molto tempo. Un altro motivo riguardante il successo dell’email ha a che fare con l’estrema semplicità in termini di utilizzo, con il vantaggio della gratuità e la rapidità di invio.

La struttura dell’indirizzo email

L’indirizzo email è caratterizzato da due parti separate dalla chiocciola (“at”, @).
La forma della email è: [email protected], dove nomeutente è un nome scelto dall’utente stesso o dall’amministratore del sistema di posta che, identifica in maniera univoca un utente, mentre dominioDNS è l’identificazione univoca del server su cui si appoggia quell’indirizzo e-mail (il Domain Name System – DNS – sistema utilizzato per la risoluzione di nomi dei nodi della rete IP e viceversa).

Le aziende spesso hanno diverse e-mail a seconda dell’esigenza del cliente e da chi vuole contattare. Il dominio rimane sempre lo stesso, mentre il nome utente cambia in base alla funzione (esempio: [email protected], [email protected]) o alla persona addetta alla richiesta.

Nell’intestazione normalmente si possono trovare i seguenti campi:

  • Subject (Oggetto): l’oggetto del messaggio;
  • From (Da): indirizzo del mittente;
  • To (A): indirizzo del destinatario;
  • Cc (Carbon Copy): indirizzi dei destinatari in copia conoscenza;
  • Bcc (Ccn – Blind Carbon Copy): indirizzi dei destinatari in copia conoscenza nascosta;
  • Reply-to (Rispondi a): contiene l’indirizzo al quale devono essere inviate le risposte al messaggio;
  • Date (Data): contiene la data e l’ora in cui il messaggio è stato scritto.

Il corpo del messaggio contiene il testo che si intende comunicare al destinatario ed è possibile inserire immagini, curare la presentazione grafica del messaggio e allegare documenti o presentazioni.

Da un punto di vista del marketing, l’email può essere impiegata per le diverse finalità, come l’identificazione univoca dell’utente per consentire l’accesso ad aree riservate per attivare servizi o anche per l’invio di messaggi transnazionali che confermino la registrazione ad un sito o una qualsiasi attività online. Altri motivi potrebbero riguardare l’invio di newsletter e la realizzazione di vere e proprie campagne di Direct Email Marketing (DEM).

Email marketing
Email Marketing, Fonte: Diglife

Le campagne DEM

I passi principali di una campagna DEM sono:

  1. Definizione degli obiettivi: avere chiaro l’obiettivo della campagna, in modo da facilitare la realizzazione della stessa;
  2. Predisposizione del database degli indirizzi: occorre avere indirizzi email corretti e l’autorizzazione per il loro utilizzo;
  3. Preparazione del messaggio: decidere se inviare l’email in solo formato testo o in HTML, verificando sempre che i link inseriti nell’email siano corretti e funzionino e inserire il disclamer con il link necessario per la cancellazione dalla lista di distribuzione delle email;
  4. Invio: occorre utilizzare server affidabili per l’invio. Fondamentale la scelta del giorno e dell’orario della spedizione per poter massimizzare la probabilità di apertura del messaggio;
  5. Valutazione dei ritorni: è importante visualizzare il numero dei destinatari che hanno aperto l’email e anche quanti hanno deciso di cancellarsi dalla lista.

Inoltre, è importante ricordare che l’email deve essere: concreta (dritta al punto senza giri di parole), specifica (deve contenere dei dati necessari al cliente), descrittiva (descrizione di un oggetto, servizio o processo) e corretta (per quanto riguarda lo stile e la grammatica).

Email Marketing
Fonte: Ediscom

Cosa NON fare

Un’ email che possiede le caratteristiche precedenti potrà avere un grande potere comunicativo. Per fare sì che la comunicazione ed il messaggio siano davvero efficienti è necessario rispettare delle norme molto semplici, come non inviare un’email troppo lunga e con allegati troppo pesanti. Il destinatario, infatti, necessita di chiarezza e facilità nella ricerca di informazioni senza dilungarsi troppo. Inoltre, bisogna rispettare sempre un registro consono al contesto, ovvero porre attenzione allo stile e al linguaggio utilizzato e soprattutto al modo in cui ci si rivolge al destinatario.

E’ consigliato rispondere prontamente poiché questo dimostra l’interesse per la causa in questione e l’impegno nel portare a termine il proprio compito.

+5
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Comunicazione

La psicologia dei colori nella pubblicità

La psicologia e le neuroscienze confermano ormai che i colori, se usati sapientemente, possono diventare un importantissimo strumento di marketing e comunicazione soprattutto in ambito

Leggi »